Loading...

Evento

INCONTRI EUROPEI CON LA MUSICA – XXXVIII

Luogo Sala Piatti
Data sabato, 04 maggio 2019
Orario 16:00
Ingresso gratuito

Récital del vincitore del Concorso pianistico internazionale “Roma” 2018 

YUANFAN YANG, pianoforte (Londra) 


Per la conclusione della 38a stagione gli Incontri Europei con la Musica hanno chiamato
una stella emergente del concertismo mondiale, grazie alla collaborazione con il Concorso
pianistico internazionale “Roma” 2018.
Sabato 4 maggio alle ore 16 la Sala Piatti ospiterà infatti Yuanfan Yang, pianista e
compositore ventiduenne scozzese di origine cinese, in un programma con evidenti contenuti
virtuosistici, ma con meditati accostamenti di atmosfera e stile.
Il brano d’apertura, le Variazioni in fa minore di Haydn, pone in primo piano la pronuncia
espressiva, in una forma, quella della variazione su due temi complementari, tipica dei tempi lenti
delle sinfonie ‘londinesi’.
Un ciclo ancor più monumentale saranno poi le Variazioni e Fuga su tema di Händel
op. 24 di Brahms
, in cui le ombre del barocco dialogano col pianismo romantico.
Tra i due cicli, Waves, una composizione dello stesso Yang datata 2011, premiata nei
concorsi EPTA UK e BBC Proms, ispirata alle onde del mare attraverso un quadro del pittore
impressionista Emil Carslen.
Nella seconda parte si ascolteranno i 13 Preludi op. 32 di Rachmaninoff, brani in cui
l’impegno tecnico dà vita a ‘quadri’ sonori di cangiante mutevolezza, come nei coevi Étudestableaux.
E, per finire, i giochi di prestigio della Campanella, in cui Liszt reinventa al pianoforte le
acrobazie paganiniane.
Yuanfan Yang, nato a Edimburgo, ha iniziato lo studio del pianoforte a 6 anni, proseguendo
poi con Murray McLachlan alla Chetham’s School of Music e con Christopher Elton alla Royal
Academy of Music di Londra. Si è imposto in numerosi concorsi pianistici, tra cui il concorso
internazionale “Roma” del 2018, dove ha ricevuto anche il diploma “Marcella Crudeli” come
finalista più giovane; nello stesso anno ha vinto il 1° premio al Concorso “Animato Tarnow”. In
precedenza aveva vinto il 1° premio al Concorso internazionale di Cleveland (2015), il 1° premio al
Concorso internazionale Liszt di Weimar (2014), con riconoscimenti per la migliore interpretazione
di una sonata classica, di un’opera di Liszt, per la migliore composizione e improvvisazione e, da
parte dell’EMCY, come miglior concorrente; inoltre il 1° premio “Lilian Davies” della Royal Academy
of Music (2018), “Grand Prix” Interlaken (2016), “Sterndale Bennet” e Concorso internazionale
della società Liszt britannica (2015), concorso BBC per giovani musicisti (2012), concorso UK
dell’associazione europea dei docenti di pianoforte (2010). Nel 2016 ha ricevuto il premio speciale
della fondazione “Alink Argerich” come più giovane semifinalista del concorso di Cleveland.
Si è esibito per importanti festival e società musicali in Gran Bretagna, Cina, Danimarca,
Francia, Germania, Italia, Polonia, Romania, Spagna, Svizzera, USA; come solista ha eseguito
concerti di Beethoven, Čajkovskij, Chopin, Gershwin, Grieg, Mozart, Prokof’ev, Rachmaninoff con
orchestre quali Royal Northern Sinfonia, Royal Liverpool Philharmonic Orchestra, Sinfonica della
Radio nazionale rumena, Filarmonica di Wuhan, Sinfonica di Canton, Minnesota Orchestra,
Manchester Camerata.
È anche compositore versatile e brillante improvvisatore. Sue opere sono state trasmesse
dalla BBC, premiate ed eseguite in patria, Cina (che ha sponsorizzato le esecuzioni del suo
Concerto per pianoforte e orchestra “The Wilderness”), Francia … . Il CD “Watercolour” prodotto
da Orchid Classic (comprendente 3 sue composizioni) è stato brillantemente recensito dalla critica.
L’ingresso al concerto, come di consueto per la stagione dell’Associazione Musica Aperta,
organizzata col sostegno e il patrocinio delle Fondazioni MIA, della Comunità Bergamasca e Credito
Bergamasco e di Comune, Provincia, Regione, è libero fino all’esaurimento dei posti.

Galleria immagini

Gli eventi giorno per giorno