Loading...

Notizie

Notizie dalla Basilica di Santa Maria Maggiore

  sabato, 30 settembre 2017

TESORO DELLA BASILICA

Esposizione permanente


Un'occasione per poter visitare il matroneo romanico e per ammirare preziose testimonianze artistiche e di fede. E' esposta una selezione delle opere più rappresentative dell'oreficeria sacra e dei paramenti finora custoditi nelle sacrestie della Basilica. 


Clic qui per info e contatti

  venerdì, 26 maggio 2017

Basilica di S. Maria Maggiore "Il Diluvio Universale" di Pietro Liberi

Un'occasione unica di ammirare da vicino la grande tela, prima che sia ricollocata sulla parete meridionale del transetto della Basilica


Nel 2015, anniversario dei 750 anni di fondazione della Congregazione della Misericordia Maggiore, per festeggiare al meglio la ricorrenza si decise di restaurare la grande tela raffigurante Il diluvio universale che “Il Cav. Pietro Liberi pittore a Venezia” fece nel 1661, su commissione della Congregazione, per la Basilica di Santa Maria Maggiore. Dopo circa due anni, si restituisce alla città un capolavoro ancora poco conosciuto e un punto di riferimento importante dell’intera opera pittorica di Pietro Liberi. Un restauro impegnativo (il telero è di 34 metri quadrati di superficie per circa 4,5 quintali di peso) affidato a Antonio Zaccaria. Per la rimozione (ostacolata dall’imponente bussola lignea) dalla parete meridionale del transetto della Basilica si è dovuto mettere a punto un progetto specifico e particolarmente elaborato che ha permesso di calare il manufatto grazie a un sistema di funi e tiranti. L’operazione di pulitura ha permesso di rimuovere dalla superficie pittorica spessi depositi di pulviscolo atmosferico e di vernice protettiva ormai notevolmente alterata e ingiallita e ha restituito i toni cromatici e i timbri chiaroscurali originali ma soprattutto la vertiginosa profondità che Liberi aveva magistralmente creato. Si restituisce un capolavoro, ma, soprattutto, si “risarcisce” idealmente il pittore che ebbe con Bergamo un rapporto davvero “burrascoso”.

La storia. La chiamata a Bergamo di Pietro Liberi (Padova 1605- Venezia 1687) pittore di grande fama non solo a Venezia (nominato Cavaliere di San Marco nel 1653 e Reichsgraf, conte dell’impero, nel 1658, da Leopoldo I alla corte di Vienna) era chiara testimonianza del desiderio dei Fabbriceri di scritturare una personalità di primissimo piano e di sicuro talento. Tuttavia la “vicenda“ tra la MIA e il Liberi non fu così felice: il contratto tra il Consorzio e l’artista, stipulato l’8 settembre 1660, prevedeva che il pittore portasse a termine 16 dipinti, ma di questa grossa commessa un’unica opera fu realizzata: il diluvio universale, appunto, da piazzarsi, come fu, sulla porta laterale di mezzogiorno della Basilica. Ed ecco che alla consegna del quadro, avvenuta nel maggio dell’anno seguente, il malcontento prese i committenti che decisero di inviare al pittore una lettera di protesta in cui dichiararono che il quadro non corrispondeva «alle promesse da lei fatteci onde pretendiamo che lei lo riformi nella forma laudabile… et intanto doverà sospendere le altre opere».

Non è chiaro quali fossero le promesse disattese e quali le modifiche da apportare, ma pare più che evidente che, tra il pittore e la MIA, ci fosse un profondo divario di gusti e concezioni, visto che il 5 agosto dell’anno seguente anche il bozzetto del Giudizio universale fu giudicato «mancante in tutti i capi» e bocciato categoricamente. È legittimo pensare dunque che i Fabbriceri non fossero ancora in grado di apprezzare l’originalità di un artista cresciuto grazie al contatto con ambienti culturali molto lontano da Venezia, come Roma e Firenze, da cui aveva tratto elementi di grande originalità rispetto ai veneziani contemporanei. Non è azzardato affermare che al pennello esuberante e vitalistico di Liberi si deve il rinnovamento in chiave barocca dell’icono grafia sacra tra Venezia e Padova, ossia tra uno dei principali crocevia del mercato artistico internazionale.

Tra l’altro l’artista non era certo una personalità semplice, ne è testimonianza la sua vita avventurosa con soggiorni in Medio Oriente, Africa, Spagna, Centro Europa, nonché le “disavventure” (nel 1632 venne arrestato a Tunisi come spia) e i successi militari, soprattutto nelle campagne contro i Turchi. A ciò si aggiunga il suo legame con le nascenti accademie scientifiche che lo resero certo uno spirito libero con una notevole autonomia intellettuale.

L’opera. Nel Diluvio Universale, piacevole nella sua la ritmica orizzontale, si coglie appieno la complessa formazione dell’artista: dal gigantismo di matrice michelangiolesca, all’attenzione del tutto nuova per le contemporanee prove di Luca Giordano, pur senza dimenticare la tradizione veneta, in questo caso tintorettiana. Il dipinto racconta il celebre episodio del Diluvio Universale, tratto dal libro della Genesi (7; 8, 1-19), presentato, con una scelta insolita, nell’attimo in cui il vento costringe al ritiro i nembi minacciosi della tempesta per lasciare spazio al ritorno del mondo alla luce e alla vita. Nei corpi dei sopravvissuti, che hanno ormai raggiunto la terraferma, è evidente la grande robustezza di risalti plastici, la stessa che trasforma le nubi sollevantesi a fatica in un fumo denso e acre. Tutt’attorno, sorta di coprotagonista, una straordinaria apertura paesaggistica resa con una pennellata capricciosa e violenta, fatta di tocchi rapidi e di macchie ove la fluidità dell’impasto e “la tenerezza fiorita in cui il colore si scioglie“ (Pilo 1959) lega per via di qualità di materia le persone e gli elementi scenici.

  venerdì, 24 marzo 2017

CAPPELLA MUSICALE DELLA BASILICA DI S. MARIA MAGGIORE

Programmazione musicale liturgie 

dal 9 aprile al 21 maggio 2017


  venerdì, 10 marzo 2017

SCINTILLA E MISTERO DELLA CREAZIONE

Ciclo di incontri 6 - 12 - 19 - 26 aprile 2016


  venerdì, 02 dicembre 2016

LORENZO LOTTO. ATTRAVERSO BERGAMO 3/12/2016 | 26/02/2017

Il Coro di Lotto e Capoferri Basilica di S. Maria Maggiore
Un Lotto riscoperto Accademia Carrara
Lorenzo Lotto Tour - LLT Fondazione Adriano Bernareggi

L8: attraverso Bergamo è un progetto espositivo che si articola nella mostra Un Lotto riscoperto, presso l’Accademia Carrara, nell’itinerario in città Lorenzo Lotto Tour, organizzato dalla Fondazione Adriano Bernareggi, e nella visita al Coro della Basilica di Santa Maria Maggiore, proposta dalla Fondazione MIA.

Fondazione MIA Il Coro di Lotto e Capoferri
Basilica di Santa Maria Maggiore
Accesso privilegiato al Coro intarsiato
Solo visite guidate con prenotazione obbligatoria: gruppi max 15 persone
Orari:
Giorni feriali dalle 10.30 alle 12.30
Domenica e festivi dalle 14.30 alle 16.30
Contributi richiesti per gruppi:
€ 85 + € 2 cad. con Guida della Basilica di Santa Maria Maggiore
€ 60 + € 2 cad. con Guida esterna
Ultima visita guidata per singoli richiedenti (max 15 persone): 25 febbraio 2017 ore 16.30
Prenotazione obbligatoria

Per maggiori info e prenotazioni: 035 211355 (da lunedì a venerdì 9.30 | 12.30)
info@fondazionemia.it
info@astino.it

CLIC per la pagina web dedicata alle tarsie di L. Lotto nella Basilica di Santa Maria Maggiore
CLIC per la panoramica all'interno del coro

Accademia Carrara Un Lotto riscoperto
Da mercoledì a lunedì: 9.30 - 17.30 (ultimo ingresso ore 17)
Chiuso il martedì
Per info: 035 234396 (da lun. a ven.) 035 4122097 (sab. dom. e festivi)
Prenotazione gruppi e visite guidate (max 30 persone): 035 4920090
Per maggiori info relative ad orari e tariffe: www.lacarrara.it - info@lacarrara.it
Il biglietto della mostra Un Lotto riscoperto dà diritto a visitare l’intera collezione di Accademia Carrara

Fondazione Adriano Bernareggi Lorenzo Lotto Tour - LLT
Prenotazione obbligatoria per visite guidate (max 25 persone)
Adulti dalle 15.30 alle 18.00
Scolaresche dalle 9.30 alle 11.30
Il tour prevede la visita guidata alle Chiese di San Bartolomeo,
Santo Spirito, San Bernardino e al Museo Bernareggi.
Per prenotazioni e info relative ad orari e tariffe: 035 248772
www.fondazionebernareggi.it - info@fondazionebernareggi.it

Le opere di Lorenzo Lotto sono conservate anche nelle Chiese di San Michele
al Pozzo Bianco e Sant’Alessandro in Colonna, visitabili in autonomia negli
orari di apertura e compatibilmente con le funzioni religiose.

INFO TURISTICHE VisitBergamo 035 320402 - www.visitbergamo.net
  domenica, 04 settembre 2016

Cappella Musicale della Basilica di S. Maria Maggiore

Programmazione musicale liturgie 4.09.2016 - 30.10.2016
  venerdì, 22 aprile 2016

Cappella Musicale della Basilica di S. Maria Maggiore

Tournée BOLIVIA 2016
Bergamo vola in Bolivia al Festival di Musica Barocca con la Cappella Musicale della Basilica di S. Maria Maggiore.
  mercoledì, 09 marzo 2016

Il segno, la luce. Lorenzo Lotto e le tarsie di Santa Maria Maggiore - Ciclo di incontri

Tuttil gli incontri si svolgeranno nella Basilica di S. Maria Maggiore - Ore 21.00
13 aprile 2016 - FLAVIO CAROLI - Lorenzo Lotto attraverso gli occhi dei maestri
20 aprile 2016 - DAVIDE FERRARIO - Un regista davanti a Lorenzo Lotto. Le tarsie di Santa Maria Maggiore
27 aprile 2016 - ADRIANO PROSPERI - Un pittore inquieto della mente
4 maggio 2016 - VALERIO MAGRELLI - Lorenzo Lotto e il tema dello sguardo

Gli incontri saranno preceduti, alle 20.30 da un intervento musicale a cura della Cappella Musicale della Basilica di S. Maria Maggiore e del Conservatorio "G. Donizetti" di Bergamo
  lunedì, 01 febbraio 2016

I Concerti della Cappella Musicale della Basilica di S. Maria Maggiore - Anno 2016

Programma
Nel 2016 l’attività concertistica della Cappella Musicale sarà dedicata a due dei più importanti compositori che la Basilica annovera nel suo albo d’oro, dei quali nel 2016 ricorre l’anniversario: MAURIZIO CAZZATI (1616 – 1678), 32° Maestro di Cappella dal 1653 al 1657, e GIOVANNI BATTISTA BASSANI (1647 – 1716), 39° Maestro di Cappella dal 1712 al 1716.
Venerdì 8 Aprile 2016 ore 21:00 In collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali G. Donizetti. GIOVANNI BATTISTA BASSANI: Messa per li defonti, da “Messe concertate a 4, con strumenti e ripieni ” (1710).
Sabato 18 Giugno 2016 ore 21:00 MAURIZIO CAZZATI: Selezione di brani dall’Op. 17 “Messa e salmi a 5v.” (1655).
Sabato 5 Novembre 2016 ore 21:00 MAURIZIO CAZZATI: Vespro Solenne dall’Op. 14 “Messa e Salmi a 4 v. con Istromenti, & Ripieni à Beneplacito” (1653).
Lunedì 26 Dicembre 2016 ore 16:00 Concerto di Natale del Coro della Basilica di Santa Maria Maggiore.
  giovedì, 07 gennaio 2016

07 gennaio 2016 - Bergamo Post - I 5 arazzi di S. Maria Maggiore che raccontano l'infanzia di Gesù

Un interessante approfondimento sugli arazzi della Basilica di S. Maria Maggiore
 07.01.2016 - Bergamo Post - I 5 arazzzi di S. Maria Maggiore che raccontano l'infanzia di Gesù.pdf
  venerdì, 25 dicembre 2015

Cappella Musicale della Basilica di S. Maria Maggiore - PROGRAMMA LITURGIE dal 25 dicembre 2015 al 7 febbraio 2016

Programmazione musicale delle liturgie dal 25 dicembre 2015 al 7 febbraio 2016

Soprani: Ottavia Vegini, Chiharu Kubo, Olga Medyanik;
Contralti: Marta Fumagalli, Angela Hyun Jung Oh, Anna Janis, Ilaria Magrini;
Tenori: Giovanni Caccamo, Marcello Mazzetti, Livio Ticli;
Bassi: Alessandro Ravasio, Piermarco Viñas-­Mazzoleni, Ezio Passerini;
Organista titolare: Roberto Mucci
Maestro di Cappella: Cristian Gentilini


  venerdì, 02 ottobre 2015

Festival Organistico Internazionale “Città di Bergamo” - XXIII edizione

In onore della grande Esposizione Universale diMilano, il Festival quest’anno ha deciso di adottare il motto “Nutri l'anima!”
Nella programmazione, dal 2 al 30 ottobre, saranno presentate rarità di Bernstein (USA), Olsson (Svezia), van Bree (Olanda), Guridi (Spagna), Höller (Germania), Pierné (Francia).
Il Festival si apre il 2 ottobre, in Basilica di Santa MariaMaggiore, con il concerto straordinario per il centenariodella costruzione dell'organo da parte di Carlo Vegezzi Bossi e per il 750° anniversario della fondazione della Misericordia Maggiore. Il prestigioso appuntamento è affidato allo svedese Hans Fagius - interprete ‘di riferimento’da decenni per la musica di Bach e per molta letteratura tardo-romantica.

Scarica il libretto completo
  sabato, 01 agosto 2015

L'Organo della Basilica - XXI edizione

Concerti sul monumentale organo Vegezzi-Bossi
Concerti in occasione del centesimo anniversario del monumentale organo Vegezzi-Bossi.

Sabato, 1 Agosto, ore 21- Organista Lionel Rogg
Domenica, 9 Agosto, ore 18 - Organista Guido Donati
Venerdì, 14 Agosto, ore 21 - Ufficio vigiliare dell'Assunzione di Maria e ore 22: "Son et lumière": pagine organistiche e giochi di luce - Organista Roberto Mucci
Domenica, 23 Agosto, ore 18 - Organista Matteo Imbruno
Domenica, 30 Agosto, ore 18 - Organista Hans-Andrè Stamm
Mercoledì, 2 Settembre, ore 21 - in occasione di “Notti di luce” Organista Alessio Corti

Scarica il programma dell'iniziativa